Notizie

Roma 2 Ottobre - Il neo Segretario Generale della Fnp di Latina, Umberto Coco, ha presieduto il Consiglio Generale della Fnp Lazio che si è svolto il 29 Settembre, presso la sede Fnp di via Po 19. I lavori, ai quali hanno partecipato anche il Segretario Nazionale Fnp Patrizia Volponi e il Segretario Generale della Usr Lazio Paolo Terrinoni, hanno visto Antonio Masciarelli, Segretario Generale della Fnp Lazio, dopo aver ricordato con un minuto di raccoglimento l’ex Segretario Territoriale della Fnp di Roma Capitale e Rieti, Sandro Paolucci, venuto a mancare alla fine di Agosto, tenere un’ampia relazione che ha affrontato molti temi. Primo fra tutti una valutazione del percorso congressuale che ha visto caratterizzare l’attività della Cisl nella prima metà dell’anno. Un profondo sostegno al rinnovamento voluto e guidato da Annamaria Furlan per quel che riguarda l’organizzazione della Cisl nel Lazio, un contesto internazionale che ultimamente sta assumendo aspetti non proprio positivi vista la tensione tra Stati Uniti e Corea del Nord che si è creata, il referendum per l’indipendenza della Catalogna e il successo dell’ultra destra in Germania sono stati tra i primi argomenti analizzati. Ma anche quanto emerso dal Consiglio Generale della Cisl tenutosi a Torino, con i programmi che la Cisl sta portando avanti in materia di lavoro e di riordino dei servizi, specchio della presenza del sindacato sul territorio, è stato approfondito da Masciarelli, il quale ha anche espresso un apprezzamento per quanto fatto fino a ora dal Governo Gentiloni, soprattutto nel campo dell’economia. Di approfondire quanto il sindacato sta portando avanti negli incontri con il Governo che si stanno tenendo dall’inizio del mese, se ne è occupata Patrizia Volponi. Il Segretario Nazionale ha così esposto molti punti sui quali si sta lavorando: la separazione tra assistenza e previdenza, per analizzare la quale è stata formata un’apposita commissione, la richiesta di un nuovo paniere Istat per i pensionati, la rivalutazione delle pensioni, la lotta all’evasione fiscale, la riforma del lavoro, il successo riscontrato dall’Ape social e l’attesa per la sentenza della Corte Costituzionale circa la ricostruzione del montante delle pensioni. Ma sarà soprattutto la previdenza il vero punto sul quale bisognerà puntare e ottenere risultati, ha sottolineato Masciarelli; proprio per questo verranno organizzati dei Comitati Esecutivi unitari delle strutture regionali in tutta Italia, e che per quanto riguarda il Lazio si svolgerà il 9 Ottobre, presso l’Auditorium Carlo Donat Cattin di via Rieti, a Roma. Dopo il consueto dibattito, anche Paolo Terrinoni, al pari di Masciarelli, ha espresso una certa preoccupazione per l’esito delle elezioni tedesche e per le ripercussioni che potrebbe avere sulle politiche europee. Il Segretario Generale dell’Usr è tornato anche su quanto ottenuto con la prima fase degli incontri con il Governo, sul reddito di inclusione, il lavoro di cura e sulla riforma dei servizi. Proprio su questo punto, Terrinoni, dopo aver riconosciuto i meriti della categoria dei pensionati all’interno della Cisl, ha annunciato l’intenzione di organizzare degli appositi corsi di formazione rivolti all’accoglienza nelle sedi. La lettura del documento conclusivo, approvato all’unanimità, è stata preceduta dall’espletamento del punto all’ordine del giorno che vedeva l’integrazione del Consiglio Generale con l’ingresso, nello stesso, di Raffaella Di Rodi e Silvio Fortuna al posto di Gisella Petrocchi e Alberto Reale.

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database